Telefono: +39 0883 580612   |   Email: info@villaschinosa.it

MOSCATO DI TRANI

Denominazione di Origine Protetta

Il Moscato Bianco è l’autoctono per eccellenza del territorio di Trani. Il Moscato Bianco è un vitigno antichissimo di probabile origine greca, diffuso poi in tutto il bacino del Mediterraneo. Nel 1987 il Moscato di Trani ottiene il riconoscimento della Denominazione di Origine Controllata, e viene distinto nell’agro di Trani dagli altri moscati, con il nome Reale. I vigneti sorgono in zone calcaree caratterizzate da un microclima che ne ammorbidisce le asperità, e viene coltivato su superfici molto limitate.

Area di produzione

Nord di Bari – Contrada Schinosa – Trani a 70mt. s.l.m

Varietà

100% Moscato Reale DOP - Trani

Vigneti

Moscato coltivato al fog. 57 p.lla 18-19-30 per una superficie complessiva di Ha 2,33, alle spalle dello stabilimento vinicolo aziendale. Allevato a spalliera con cordone speronato su terreni tendenzialmente tufaceo-calcarei con una densità di 4500 piante per ettaro.

Vinificazione

Le uve Moscato Reale di Trani vengono lasciate appassire per circa un mese sulla pianta fino alla metà di ottobre, per poi essere raccolte e procedere alla vinificazione. Le uve vengono diraspate e dopo 24 ore di macerazione a freddo inizia la fermentazione del mosto in purezza con temperatura controllata a circa 16° C. Esauritasi la fermentazione alcolica e quella malolattica, il vino viene filtrato e stoccato nelle cantine dell’Azienda in attesa dell’imbottigliamento, effettuato non prima del 1° marzo successivo alla vendemmia, come richiesto dal disciplinare dop del Moscato di Trani.

Maturazione

In acciaio inox. Successivo affinamento in bottiglia per un periodo di 1-2 mesi.

Dati analitici

Alcool 14,5% Vol.
Zuccheri residui 89 g/l
Acidità totale 5,2 g/l
Anidride solforosa (totale / libera) 95 / 30 mg/l

Note di degustazione

Colore dorato brillante. Intense note agrumate con ampio ed armonico profumo di Moscato. Sapore pieno con retrogusto leggermente salmastro influenzato dalle brezze marine. Persistente sentore di mandorla.

Abbinamenti gastronomici

Un vino che si accompagna molto bene a formaggi piccanti come aperitivo ed a pasticce- ria secca come dessert. Servire fresco a 10°/12° C.